0984 99 05 46 | cell. 380 15 69 597 | Giovedì pomeriggio CHIUSO

Quali merendine scegliere?

Quale merenda “salva denti” mettere nello zaino del nostro bambino?  

La merenda è indiscutibilmente un’abitudine alimentare importante. Uno spuntino serve a spezzare la fame, a riequilibrare il resto dei pasti dal punto di vista nutrizionale, in modo da non arrivare troppo affamati a tavola.

La mancanza di tempo e la frenesia della vita moderna impongono sempre più il bisogno di praticità, per questo merendine e snack confezionati diventano una soluzione ideale.

Ma siamo sicuri che siano degli alimenti equilibrati?

Generalmente sono spuntini privi di proteine, vitamine e fibre ed inoltre presentano un elevato contenuto di zuccheri, di grassi saturi, di coloranti, di additivi chimici e dolcificanti artificiali.

La salute della bocca e dei denti dei nostri bambini dipende certamente da una corretta igiene orale ma anche da quello che si mangia; i cibi infatti alterano i livelli di acidità e la quantità di zuccheri presenti nella saliva, i due fattori principali dell’insorgere della carie.

I cibi “cariogeni” sono tutti quegli alimenti ad alto rischio di carie ed i più pericolosi per la salute dei denti, come per esempio lo zucchero, le caramelle, le gomme da masticare, le marmellate, il miele, le merendine, i pasticcini, le bevande zuccherate, i succhi di frutta e le bibite dolcificate.

Ogni mamma sa quanto sia difficile che il proprio bambino si lavi regolarmente i denti, quindi, in occasione di spuntini fuori casa (dove non si ha la possibilità di lavarsi i denti), è fondamentale una scelta corretta della merenda!

È importante:

• Evitare il più possibile le merende confezionate e preferire invece una mela, una banana o uno yogurt;
• Sostituire le bevande zuccherate con una bottiglietta d’acqua naturale.

Con questi accorgimenti i vostri bambini saranno maggiormente tutelati e meno esposti al rischio di carie; inoltre eviteranno di acquisire delle scorrette abitudini alimentari-nutrizionali che sono alla base di malattie cardiovascolari che si possono sviluppare successivamente in età adulta.

Una raccomandazione molto importante è quella di prediligere cibi “da masticare”!

Negli ultimi anni, infatti, si è evidenziata la pericolosa tendenza ad evitare i cibi duri, con il rischio di ritardare lo sviluppo dell’apparato masticatorio. La sollecitazione di una masticazione prolungata è fondamentale proprio per uno sviluppo armonico sia dell’osso mascellare che mandibolare.